Ritorna domenica 18 Aprile a distanza di 365 giorni il suggestivo “Giro Ciclistico Penisola Sorrentina e Costiera Amalfitana”, giunto oramai alla sua decima edizione. Una manifestazione sportiva che in sella alle due ruote attraverserà 16 Comuni della Costiera, con partenza ed arrivo nella consolidata bellezza della terra delle Sirene.  Fucina di ingegno di così cotanto impegno, l’avvocato santanellese Stefano Pecchia, che come ogni anno dedica anima e corpo per riporre in auge un evento divenuto routine della storia ciclistica peninsulare, nonostante le mille avversità che con estrema diplomazia risolve al meglio.

“Il giro della Penisola Sorrentina e Costiera Amalfitana – afferma Pecchia –  non è solo ciclismo, ma è anche e soprattutto ambiente, natura e turismo. Percorrere in sella ad una bici le strade di campagna intrisi da momenti di vita quotidiana tra ritmi urbani, ci da’ l’idea di ritrovare il contatto perduto con i luoghi e con le tradizioni al di là di quello che può essere un semplice iter turistico”.

Un percorso di 118 Km inserito come terza tappa nel “Circuito del Sole 2010” avente in  palio “il trofeo Città di Massa Lubrense”. La competizione, con i suoi preziosi valori umani e spirituali ripropone con forza e determinazione, il programma delle scorse edizioni, con la partecipazione di ex professionisti ed atleti esteri nel campionato più rinomato che si svolge nelle regioni centromeridionali. Si andrà a costeggiare per oltre cento chilometri i Golfi di Salerno e Napoli attraversando un lungo tratto di pianura da Sorrento a Positano, che potrebbe regalare ai velocisti un confronto molto acceso, fin dalle primissime pedalate.

Le iscrizioni, da eseguirsi nelle modalità previste sul sito www.circuitodelsole.it  termineranno qualche giorno prima della gara ufficiale, con la distribuzione ai partecipanti del pacco gara, contenente, oltre al materiale tecnico, prodotti tipici locali, integratori e simpatici gadget.  I premi riguarderanno i primi 3 assoluti Gf, i primi 5 di categoria Gf e i 3 traguardi volanti in località Agevola, Paiano e Postano, più altri premi di società. Il Gran Premio della Montagna di Agerola segue una salita ripida del 10% di circa 12 Km a 677 metri  dal livello del mare. 

Si inizierà a pedalare alle ore 8,30 da Sant’Agata dove il gruppo di atleti percorrerà sino a Vico Equense ad andatura controllata per poi alzarsi in sella alle due ruote ed iniziare la competizione. Da Varano, i corridori seguiranno in direzione Gragnano, affrontando la lunga ascesa della strada statale 366. Molti saranno i tratti che metteranno a dura prova le energie degli atleti, il tracciato, infatti,  è un alternarsi di tornanti panoramici e salite impegnative. Un percorso poco gestibile con numerose salite e discese che prosegue fino al traguardo, facendo attenzione alle insidiose curve che mietono cadute inaspettate. Nell’ultimo tratto i ciclisti si affronteranno  a colpi di pedalate su di una zona totalmente pianeggiante e rettilinea stimando l’arrivo dei primi concorrenti a via dei Campi intorno alle ore 11.

Subito dopo l’elaborazione delle classifiche, sarà allestita nell’aula magna della scuola media superiore “Pulcarelli” al centro di Sant’Agata il tradizionale ritrovo post-gara con la cerimonia di premiazione. Anche quest’anno non mancheranno iniziative collaterali, tra cui la più attesa per tutti i partecipanti, l’estrazione a sorte di una crociera MSC.

no images were found