Se volete provare l’esperienza della Costiera Amalfitana ad un costo contenuto, visitate Agerola, scrive Joan Gill

Rinomata per i suoi paesaggi senza fiato, le acque cristalline del Mediterraneo e le cittadine pittoresche scolpite nella montagna, la Costiera Amalfitana ogni anno attira migliaia di turisti in Italia. Questo pezzo di terra roccioso, descritto nel libro 1,000 Places to See Before You Die: A Travelers List (1,000 Luoghi da visitare prima di morire: La lista di un viaggiatore) e’ patrimonio mondiale UNESCO, ed e’ considerato una delle maggiori attrazioni turistiche in Italia.

Per via dell’alto numero di visitatori, in particolare durante l’alta stagione a Luglio e Agosto, una vacanza in Costiera Amalfitana potrebbe risultare abbastanza costosa, in particolare nei posti piu’ popolari come Amalfi, Capri e Positano, dove sia la sistemazione che il prezzo di un pasto risultano costosi. Come alternativa meno costosa e piu’ autentica un numero sempre maggiore di turisti scelgono Agerola, una piccola cittadina con 7,300 abitanti. Grazie alla sua ubicazione strategica, incastonata nelle montagne, prospiciente alla costa, Agerola contiene il meglio dei due mondi. Durante il giorno, i visitatori possono godersi le spiagge circostanti di Amalfi, Capri e Positano, per poi tornare la notte a rilassarsi all’aria fresca di Agerola.

A soli 47 chilometri da Napoli, Agerola si estende per 19,6 chilometri quadrati e si posa a 630 metri al di sopra del livello del mare. Gli Agerolesi, i residenti di Agerola, si considerano parte della Costiera Amalfitana perche’ si affacciano sopra di essa. In realta’, pero’, Agerola e’ l’ultima citta’ della provincia di Napoli, le altri citta’ sulla costa fanno parte della provincia di Salerno.

L’attrazione piu’ grande di Agerola e’ l’atmosfera di paese, e la gente amichevole del posto che accolgono i visitatori con un calore genuino. Nella piazza centrale del paese troverete i residenti locali che giocano a carte, mentre chiacchierano e si gustano il loro caffe’ e cornetto mattutino. Preparatevi ad aspettare il vostro turno al panificio mentre i clienti abituali si scambiano due parole con i negozianti e si aggiornano sui pettegolezzi, ma questo attegiamento rilassato offre un autentico assaggio della vita Italiana di provincia.

Mentre fare le vacanze sulla Costiera Amalfitana significa totale relax, godersi il sole e mangiare il piu’ possibile, riuscirete anche a trovare tante attrazioni turistiche se vi sentite energetici. Per 1,40 Euro (HK$15) un viaggio di 20 minuti giu’ per la montagna vi portera’ direttamente al porto di Amalfi, dove potrete prendere un traghetto per Positano, Sorrento, Capri, Ischia, Salerno oppure Napoli. Tutti questi posti possono essere raggiunti anche in autobus dal porto di Amalfi, ma il viaggio sul traghetto aperto e’ molto piu’ divertente. Da Napoli, Salerno oppure Sorrento e’ possibile prendere la circumvesuviana per le rovine di Pompei oppure quelle meno conosciute, ma meglio conservate della citta’ antica di Ercolano, che si trova alle pendici del Vesuvio.

Se preferite esplorare a piedi, allora passeggiate su uno dei 22 sentieri di Agerola, tra cui il piu’ famoso Sentiero Degli Dei.  Il Sentiero, lungo sette chilometri, attrae circa 30,000 escursionisti ogni anno e vi portera’ attraverso le montagne fino ad arrivare a Positano- il posto che lo scrittore John Steinbeck ha aiutato a rendere famoso negl’anni 50 con il suo articolo entusiasmante sul Harper’s Bazaar. Potrete riconoscere la spiaggia e la cittadina, costruita nella roccia, dal film Under the Tuscan Sun del 2003, oppure Only You del 1994. Gli altri sentieri, tra i quali Marina di Praia (circa un’ora e mezza) Colle Serra (mezz’ora) e Furore (40 minuti),  variano in lunghezza e difficolta’.

Oltre alle opportunita’ escursionistiche, Agerola e’ famosa anche per le sue chiese antiche, molte delle quali contengono storici murali, mosaici e statue. Quelle da non perdersi sono  la chiesa di San Matteo Apostolo, la chiesa di Santa Maria la Manna (dove si trova la statua di Santa Maria la Manna) e la chiesa di San Martino (dove il Generale Avitabile, ex governatore di Peshawar, e’ sepolto). Il Castello Lauritano, situato in localita’ San Lazzaro, e’ un altro posto per cui vale la pena visitare. Da questo posto elevato, si puo’ ammirare tutta la Costa Amalfitana, fino al golfo di Salerno.

Sono tante anche le opportunita’ per provare la cucina Italiana autentica, perciò cercate una delle trattorie locali e provate i piatti tipici Agerolesi come il formaggio locale, il fior di latte, oppure il pane biscottato, un pane integrale che viene mangiato col miele, o con pomodori e sale. La Costiera Amalfitana e’ famosa anche per la sua squisita selezione di pesce fresco, in particolare la seppia, l’orata, e la spigola.

La pizza, ovviamente, e’ un’altra specialita’ di Napoli, pero’ e’ molto apprezzata anche su questa costiera meridionale, e la battaglia tra la pizza alla Napoletana (cornicione soffice e spesso) e la pizza alla Romana (cornicione sottile e croccante), continua ad essere contesa. Se volete sembrare del posto, non esagerate con gli ingredienti, rischiate di fare la figura del principiante. Per i puritani, gli unici tipi di pizza sono due-  la margherita (pomodori e mozzarella) e la marinara (pomodori, aglio, origano, olio extra vergine d’oliva e qualche volta basilico). La pizza margherita e’ stata inventata a Napoli nel diciassettesimo secolo per onorare l’allora regina Margherita. La pizza margherita autentica contiene mozzarella di bufala campana e pomodori San Marzano, cresciuti esclusivamente nell’area vulcanica Napoletana.

Sia che andiate ad Agerola per farvi una gita giornaliera, o per farvi una lunga vacanza in questa cittadina incantevole di montagna, sarete premiati dagli Agerolesi con un genuino benvenuto. Per questa sola ragione, vi raccomandiamo di farvi un viaggio ad Agerola la prossima volta che vi troverete in Europa.