La processione di Sant’ Andrea. Immagini di una festa
Mostra dell’artista Annalisa Cerio
– Sala Forum (Corso delle Repubbliche Marinare) – Amalfi –
Quest’anno, dal 22 al 30 giugno, durante il periodo dei festeggiamenti in onore di Sant’Andrea, sarà allestita una mostra di pittura interamente dedicata al patrono della città. L’evento è intitolato “La processione di Sant’Andrea. Immagini di una festa” e consiste in quindici tavole che raffigurano momenti della festa che si è svolta l’anno scorso, in occasione delle“Celebrazioni dell’VIII Centenario della Traslazione del Corpo di Sant’Andrea Apostolo da Costantinopoli ad Amalfi”.
Si tratta di un evento unico per Amalfi, una vera “prima assoluta”, poiché nessun artista si è mai cimentato in un’impresa simile. Ad assumerne il carico su di sé è stata l’artista molisana Annalisa Cerio, in possesso della tecnica e dell’esperienza giuste per la realizzazione del ciclo monotematico amalfitano.
Annalisa Cerio è allieva del celebre artista campobassano Antonio D’Attellis ed è pittrice, decoratrice, ceramista e restauratrice di manufatti artigianali. Ha al suo attivo una buona produzione di paesaggi, ritratti e soggetti vari, talvolta realizzati su commissione ed ora presenti in collezioni private in Italia e all’estero. Ha inoltre, realizzato i cicli “La Faglia”, dieci opere dedicate al rito religioso popolare oratinese del tempo di Natale, e “Segni del tempo”, tredici ritratti di anziani di Oratino.
Il ciclo dedicato alla festa di Sant’Andrea è caratterizzato da composizioni che solo un osservatore non amalfitano poteva strutturare, soffermandosi su scene e particolari che solitamente sfuggono a chi vive sul posto ed è condizionato dall’abitudine ai luoghi e alle usanze.
Le quindici opere mettono a fuoco immagini ‘consuete’ – l’uscita della statua, la corsa al rientro, la benedizione del mare e dei pescatori, i simboli delle Repubbliche Marinare e, in genere, il famoso scenario che fa da sfondo all’evento – e scene particolari come l’attesa nell’atrio della Cattedrale, i musicisti del Concerto Bandistico, i portatori dell’ombrello della Basilica Metropolitana e del campanello, i rappresentanti dell’Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme, il silenzio mistico della Cattedrale. La tecnica impiegata è assai elaborata e non ammette indecisioni esecutive: ossidi, terre, pigmenti e gesso amalgamati con colla su supporto rigido. L’effetto che ne risulta è materico, un insieme di luci, ombre e mezzi toni che restituiscono con efficacia la realtà visiva e psicologica dei soggetti rappresentati.

La mostra, patrocinata dall’Associazione “Chiesa per l’Uomo”, dal Comitato Festeggiamenti S. Andrea Apostolo e dall’Associazione Portatori S. Andrea Apostolo, sarà allestita nella centralissima Sala Forum (Corso delle Repubbliche Marinare, adiacente alla Chiesa di San Benedetto) e sarà aperta al pubblico tutti i giorni, gratuitamente, negli orari 10.00/13.00 e 18.00/21.00.
All’inaugurazione, lunedì 22 giugno 2009 (ore 18.00), interverranno S.E. Mons. Orazio Soricelli, Arcivescovo di Amalfi – Cava de’ Tirreni, e lo studioso e ricercatore amalfitano Andrea D’Antuono